Affrontare il tecnico sgradevole: Manuale per essere consapevole (Volume 1)

Come interagire con il tecnico di turno, senza litigare e fare pessime figure
 
Siccome svolgo per la maggior parte del tempo un lavoro puramene tecnico e quindi passo sistematicamente per l’orso nervoso di turno che divora chiunque gli capiti a tiro, oggi un “piccolo” manuale con le istruzioni d’uso comune per PROVARE ad interagire con quelli che fanno un mestiere simile al mio e quindi fanno pure la mia stessa impressione a chi ci deve collaborare.
 
Sbircia di più

SEO Check stellare per il tuo sito spaziale

Come impostare un SEO Check sul tuo sito internet

Ve lo ricordate il progetto Seo da Zero vero? (oh, pure se è no annuite sennò mi piglia la paranoia). Ecco, tra le tante argomentazioni che c’avevo infilato dentro c’era anche una riflessione sul fatto che se c’è una cosa che NON CAPITA SPESSO ad un poveraccio che fa il mio stesso mestiere, è quella di poter lavorare su un progetto Seo fin dall’inizio, senza che qualcuno c’abbia messo mano per primo.

Sbircia di più

Non importa che #WebCoso sei: l’importante è avere un Mobile Suit riposto da qualche parte

Un mobile Suit per il wecoso che è in te
 
Da qualche tempo rifletto spesso su quanto ogni sacrosanto giorno in cui mi siedo alla pigrania (pigro+scrivania), io debba stare letteralmente a combattere con una serie di problematiche e amenità lavorative che, quando iniziai, mi dissi che avrebbero trovato soluzione certa nel corso degli anni, ma che invece, come eserciti di maledetti Caracal Corp* continuano ancora oggi ad accerchiarmi incessantemente e si moltiplicano con l’aumentare della mole lavorativa.

Non sono robe tecniche perché i drammi storici legati al codice sorgente li creano gli aggiornamenti “ad-culum” dei plugin, gli animali SEO di Gugle, i browser e tanto altro, ma fanno parte di una serie di atteggiamenti che mi pare di subire spesso e per diverse ragioni ogni volta che mi approccio ad un nuovo progetto.
 
Sbircia di più

Aprire un negozio fisico per vendere cose virtuali perché @eudai_monia propone temi e io mesi dopo, pigramente, provo a rispondere

Aprire un negozio fisico per cose virtuali con i suggerimenti degli unicorni
 
Ecco, visto che succede cara? Te l’ho detto io di stare attenta a ciò che desideri!
 
“Per te che hai cliccato da qualche parte e sei arrivato qui senza sapere a che cosa stai per andare incontro, sappi che stavolta, il delirio di parole che stanno per arrivare è merito (non posso colpevolizzare Monia no… non posso) della tizia un po’ strega, un po’ unicorno, un po’ Kawaii che leggi nel titolo qui sopra e quindi, as usual, le coccole vanno a lei e le cose meno carine puoi dedicarle a me.”
 
Sbircia di più

Creare un e-commerce per “chiudere il negozio su strada” è come svegliare Azathoth in camera tua

Creare un e-commerce con i pensieri giusti, senza fare incazzare l'Azathoth di turno
 
Mi pare chiaro no?! Vabbè su, a parte il tizio che non conosci e che rischi di trovarti a sorpresa in camera da letto, probabilmente qualcosa si evince.
 
Da un po’ di tempo in effetti, sia per piccola esperienza personale (me lo sento chiedere più spesso), sia per quello che vedo girovagando su “Gugle” e affini, mi pare di notare una sorta di boost di attività che vendono on-line, ma molte di queste non sono quasi mai legate a Brand blasonati o nomi riconoscibili, piuttosto invece si tratta di cosette un pochino più fai da te, piccole aziende (talvolta pure artigianali) che cominciano a fare capolino sulla rete e provano a vendere i propri prodotti al mercato del “uebbe” che parrebbe a detta di molti sempre più in grosso fermento.
 
Sbircia di più